Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nano-particelle per grandi risultati

Le nanotecnologie sono uno dei temi caldi della ricerca odierna. Ma qual è la realtà dei laboratori in cui effettivamente si trattano le nanoscienze?

Siamo andate a rendercene conto al Dipartimento di Chimica dell’Università di Padova, nel laboratorio del prof. Moreno Meneghetti. Qui il team di ricercatori e studenti capitanato da Lucio Litti crea e studia delle nanoparticelle di oro per uso medico, con la speranza di ottenere un’arma efficace e precisa nella lotta contro i tumori. Ecco cosa ci hanno detto del loro lavoro.

 

In questo laboratorio in particolare, il gruppo  sta sviluppando le basi per un nuovo metodo di diagnostica e terapia di vari tipi di tumore basato su queste nanoparticelle di oro combinate ad anticorpi. L’obiettivo è creare un nanosistema che riconosca in modo  specifico le cellule cancerose, permettendo di individuarle (diagnosi) e distruggerle (terapia) grazie ad un fenomeno detto “ipertermia”, che consiste nell’eccitare le nanoparticelle con radiazione laser surriscaldando le cellule a cui si sono legate al punto da ucciderle. Il tutto con danni minimi per le cellule sane, poiché sia i nanosistemi che la radiazione laser non sono tossici.

Testo e filmato di Marylisa Esposito,  @marylisaespo  e Sara Gasparetto ,  @Sara_Gasparetto